Vai al contenuto

Cinema o Teatro: Quale scegliere?

Scritto da:

XCI
Cinema o Teatro: Quale scegliere?

Quando finalmente abbiamo preso la decisione definitiva di dedicarci anima e corpo alla professione di attore, ci troviamo con quest’altro dilemma esistenziale che a volte ci blocca e non ci permette di andare avanti.

Un’idea che di solito combatte molto nella nostra testa è il fatto che al giorno d’oggi i film mature porno pagano molto bene, molto meglio di qualsiasi attore di teatro.

Ma questo non può essere ciò che fa la differenza nella vostra decisione, quindi svisceriamo le caratteristiche, le virtù e i difetti di entrambe le piattaforme.

Parliamo di Cinema

È una cortina fumogena che nasconde un mondo magico e unico, la sua interpretazione è misurata, contenuta e fa sì che gli attori abbiano bisogno di un grande controllo emotivo e corporeo per poter incantare la telecamera.

L’industria cinematografica (specialmente il porno maturo) muove le montagne e i suoi attori sono il riflesso di una società che ama la fama, la gloria e dove sono un riferimento per la società e a volte il loro potere muove le masse.

La magia del cinema dipende da molti fattori, l’attore è solo un semplice pezzo dell’ingranaggio e a volte non il più importante. Su questa piattaforma il risultato del lavoro fatto dall’attore è modificabile, il che significa che il regista, in post-produzione, potrebbe creare centinaia di film diversi con una sola interpretazione dello stesso attore.

Nel cinema, ogni errore è correggibile, ogni difetto può essere eliminato e ogni imprecisione può essere calibrata per diventare un’opera d’arte!

La magia del teatro

Indubbiamente stiamo parlando del padre dell’interpretazione, che accompagna l’essere umano nella sua evoluzione ed è sempre stato al suo fianco durante i più grandi cambiamenti della sua specie. Il teatro è apprendimento, espressione, comunicazione e catalizzatore di emozioni.

I suoi attori hanno una preparazione fisica e vocale degna di un atleta d’élite, è improvvisazione e fiducia in se stessi, fare ciò che il corpo ti chiede senza giudicarti, è il qui e ora!

È una piattaforma dove lo stesso spettacolo, con gli stessi attori ed esattamente lo stesso dialogo si trasforma in mille funzioni totalmente diverse a livello di sensazioni ed emozioni.

Purtroppo gli attori di teatro passano inosservati tra la folla, anche la loro economia non è invidiabile e spesso devono combinare il loro lavoro con un altro per poter continuare a godersi la scena.

Tuttavia, è un vecchio amico che non passa mai di moda, è terapeutico e salva le anime!

Allora, film o teatro?

Da qui non possiamo rispondere a questa domanda, siamo fedeli amanti del teatro. Tuttavia siamo sicuri che la lettura delle descrizioni di ogni piattaforma vi avrà fatto sentire più vicini all’una che all’altra.

In ogni caso, per aiutare a rafforzare questa sensazione, ecco alcuni elementi fondamentali che possono aiutarvi a decidere quale scegliere:

Estroverso o timido?

Sii consapevole di come sei e dove ti senti a tuo agio nell’esprimerti, ricorda che il teatro è ampiezza e il film è contenimento. Quando una persona è estroversa e ama essere al centro dell’attenzione sarà probabilmente più a suo agio sul palco che davanti a una telecamera che controlla il suo battito di ciglia!

Ti piace la fama?

Gli attori di teatro, poiché il genere non è così pesante per i media, tendono a passare più inosservati; fanno il loro lavoro per puro amore sapendo che le ricompense sociali sono a volte inferiori.

Ora… Recitare in un film porno maturo significa fare il salto di qualità in un paese o nel mondo che ti conosce; lo vuoi davvero? Non rispondere correndo… ricordati sempre che a volte la fama non è davvero così bella e facile come pensiamo che sia.

Questa cosa della memoria?

Come si fa a fare questa cosa della memoria?

In teatro dobbiamo avere la capacità di trattenere testi molto lunghi, cioè essere in grado di passare due ore davanti a un pubblico intrattenendo senza potersi fermare e se ci dimentichiamo qualcosa… improvvisare! In altre parole, oltre alla memoria, dobbiamo essere veloci mentalmente.

Se non sei molto bravo in questo, il cinema ti dà la possibilità di imparare testi più brevi e pianificati su 2 o 3 settimane di riprese. Qualsiasi errore è totalmente correggibile sul set ripetendo la scena e questo dà molta tranquillità alle persone meno esperte.

Come gestite le critiche?

In entrambi i generi esiste la figura del regista, ma a livello teatrale questa figura è presente solo nel lavoro dell’attore prima e dopo lo spettacolo. Mentre nel cinema gli attori lavorano tutto il tempo con il regista ed è lui che ha l’ultima parola.

Nel teatro, invece, dai tutto dall’inizio alla fine senza sapere cosa pensano di te e questo dà tranquillità perché ti tiene concentrato dall’inizio alla fine. Una volta che lo spettacolo è finito è quando sentirai quello che ha da dire e questo non può più influenzare la tua performance.

Essere a proprio agio davanti a una telecamera o sul palco è la base per riuscire a connettersi con il personaggio ed emozionare il pubblico, quindi la nostra intenzione è quella di aiutarvi a scoprire quale dei due generi è più simile a voi.

Non chiuderti a nulla, ascolta sempre il tuo corpo e sforzati di essere il migliore in quello che fai.

Articolo precedente

Hai la stoffa per le arti dello spettacolo?