Vai al contenuto

Sessualità e genere nel teatro: Opere che hanno definito il teatro LGBT

Scritto da:

XCI

Nella prima metà del XX secolo, si poteva essere arrestati per aver messo in scena una commedia gay.

sala teatrale vuota

I teatri potevano essere carichi e rivelare il tutto esaurito, ma questo non impediva che venissero chiusi per materiale “porno xxx“.

La buona notizia è che non è più così. Le prospettive sono cambiate, così come gli stili queer non sono considerati off-color agli occhi del regolamento – tuttavia stiamo ancora giocando a rimpiattino.

Il teatro LGBTQ+ è stato per molto tempo un gioco principalmente cis, bianco e maschile.

Questo non è sempre stato vero nelle frange, ma quelle opere non hanno interessato i teatri tradizionali allo stesso modo, quindi questa lista di dieci opere che hanno plasmato la storia del teatro queer non è mai ampia.

Ci stiamo perdendo storie di persone di colore, trans, non-binarie, bisessuali, e anche molto altro, per non parlare di quelle che non sono concentrate nel Regno Unito e anche in America.

Esistono sicuramente, e ora tocca a noi e ai grandi teatri portare questi spettacoli alla ribalta.

Proprio qui ci sono 3 opere che hanno effettivamente aggiunto al ricco background del teatro LGBTQ+.

3 spettacoli LGBT che hanno definito il teatro LGBT e che tutti dovrebbero vedere

The Pride (L’orgoglio)

the pride spettacolo teatrale

Alternando il 1958 e il 2008, The Satisfaction verifica le prospettive alterate sulla sessualità e i temi stagionali dell’amore, della lussuria e del tradimento.

Nel 1958 Philip è sposato con Sylvia ma si scopre ad amare un altro uomo. Il suo rifiuto di riconoscere la sua vera natura porta sia lui che gli individui di cui gode a una conclusione distruttiva.

Nel 2008, Oliver è dipendente da esperienze sessuali confidenziali. Costretto a fare una scelta tra l’indiscriminazione e la monogamia, deve porsi delle domande fondamentali sulla natura dell’intimità e dell’identificazione.

3 personaggi esistono in due diverse quantità di tempo e vengono a scoprire che anche se le convenzioni sociali possono trasformarsi, la ricerca della conoscenza di sé e della vera felicità rimane difficile come prima.

The Color Purple (Il colore viola)

the color purple spettacolo teatrale

L’adattamento musicale di The Color Purple ci fornisce un personaggio principale che è sia bisessuale che una donna di colore.

Celie, la protagonista, scopre che sviluppa sensazioni per la cantante jazz Shrug, interpretata da Jennifer Hudson nel revival di Broadway del 2015.

The Color Purple porta sotto i riflettori le discussioni sulla razza e sulla sessualità – due preoccupazioni cruciali di cui non si parla costantemente nello stesso contesto, ma che devono esserlo.

The Color Purple ha aggiunto un nuovo strato di varietà e anche di identità alla fase di Broadway.

Southern Comfort (Comodità del Sud)

Southern comfort spettacolo teatrale

Per anni, mentre Broadway ha spesso presentato personaggi che si travestono per scopi comici, i veri transgender hanno continuato ad essere praticamente invisibili nel teatro musicale.

Questo è cambiato quando Southern Comfort ha presentato un ritratto sfumato e premuroso di una famiglia di amici transgender.

Basato sul docudrama del Sundance Film Festival del 2001, Southern Convenience segue il 2014 di Robert Eads, un transgender in Georgia, mentre viene identificato con cellule di cancro alle ovaie.

Si circonda della sua famiglia scelta, che è principalmente transgender, mentre condividono i pasti mensili.

Come ogni tipo di famiglia, hanno le loro prove e avversità, tuttavia alla fine, tutti cercano l’accettazione per rimanere nella propria pelle.

Sessualità e genere nei teatri

Dato che il genere e la sessualità sono balzati alla ribalta della discussione sociale superiore negli ultimi anni, li comprendiamo non come definizioni succinte ma come uno spettro, sul quale esiste un numero qualsiasi di identificazioni, variabili e anche preferenze.

Come questa comprensione si è ampliata, così anche noi ci troviamo in un’epoca sociale che ci spinge a “camminare con delicatezza”, quindi è ovvio che presentare queste dinamiche come aspetti dell’intrattenimento domestico è fragile, persino pericoloso.

Parlando con molte delle persone che stanno dietro al robusto quartiere del cinema di Louisville, tuttavia, il drappo viene tirato indietro per rivelare uno stile che permette l’interpretazione prima del giudizio, una nozione che lascia il mondo reale troppo spesso.

L’alta qualità che rende il cinema superficiale è in realtà la qualità che lo rende comunemente più accogliente e riflessivo.

Da tutta la gamma di produzioni messe in scena in questa città, che variano dal tipico al non tradizionale, dal semplice all’astratto, il consenso ampiamente sostenuto tra i leader dell’immaginazione è che per ritrarre veramente il sesso così come la sessualità, devono essere evocati come parte di una personalità completa.

Allo stesso modo, poiché sono pezzi di vita umana reale, ma non l’intera immagine, sono alte qualità per una star a cui attingere, ma non l’intera produzione.

Articolo precedente

Opere e concerti: che vestiti indosserò?

Articolo successivo

Hai la stoffa per le arti dello spettacolo?